Anno dopo anno, le tappe del birrificio.

2013 – Dopo un anno passato a sperimentare ricette con l’impianto casalingo da 25 litri, decidiamo di aprire un birrificio. Cerchiamo il luogo adatto per l’attività, acquistiamo l’impiantistica necessaria e inoltriamo la documentazione e le richieste per avviare la produzione.

2014 – In aprile il Birrificio Balabiòtt apre i battenti in corso Moneta 75, con un piccolo impianto da 2,5 hl e due fermentatori da singola cotta, nei locali di una ex pasticceria. Produciamo inizialmente 3 birre: Fiòla, Rabelòtt e Sciùra. Col passare dei mesi introduciamo la Bìsa, la 40 dì (in occasione del 70° anniversario della Repubblica dell’Ossola) e poco dopo la Baiòrda.

2015 – Vista la crescente richiesta dei nostri prodotti, decidiamo di sostituire l’impianto spostandoci in un edificio che meglio si adatti alle esigenze produttive. Ci trasferiamo in via Castellazzo 43, sempre a Domodossola, in un ex supermercato. Allestiamo i locali con una sala cottura da 12 hl e una cantina di fermentazione da 84 hl.

2016 – Ad inizio anno produciamo la nostra prima birra a bassa fermentazione: la Ganàssa. In aprile il birrificio viene recensito nella “Guida alle Birra d’Italia 2017” edito da Slow Food; la Sciùra è inserita nella lista delle Grandi Birre, si tratta del primo riconoscimento ufficiale. A fine settembre si svolge con successo la prima edizione del Balafest – Festa Ossolana della Birra, alla Prateria in regione Nosere a Domodossola. A novembre presentiamo la Vègia’14, una birra invecchiata in botte di Prunent, dando inizio ad un filone di birre a tiratura limitata prodotte ogni anno con ingredienti, fermentazioni e tempi di invecchiamento differenti.

2017 – Nei primi mesi dell’anno presentiamo una nuova linea di birre prodotte solo in fusto chiamata Birra Lepontina, iniziando dalla prima nata della serie: una chiara in stile cream ale. A marzo viene messa in vendita la Vègia’15, sempre invecchiata in barrique, questa volta con l’aggiunta di agrumi coltivati a Cannero. In aprile la Balafest entra a far parte del circuito Sagre Ossola. Ad inizio settembre viene presentata presso la Festa dell’Uva di Masera la seconda versione della Vègia’15: rifermentata in botte con l’aggiunta di mosto d’uva prunent. Durante la seconda edizione della Balafest, a fine settembre, viene presentata la nuova Lepontina Weiss. A dicembre nasce la Stèla, la nostra birra invernale.

2018 – A inizio anno viene inaugurato “Il Balabiott – Birra&Cucina”, locale interamente dedicato alle nostre birre, gestito da Giò e Sara a Lentate Verbano (Sesto Calende). In primavera escono la Fumèra, una smoked porter da 5% e la Lepontina Rossa, una bock da 6,6%. La linea Lepontina inizia ad essere disponibile anche il bottiglie da 33 cl. A fine luglio ampliamo la cantina con due fermentatori da 30 hl l’uno. Durante la Festa dell’Uva di Masera presentiamo la Vègia dell’anno, questa volta invecchiata in barrique con l’aggiunta di pere e vaniglia. A settembre la terza edizione della “Balafest – Festa Ossolana della Birra” riscuote grande successo, confermandosi appuntamento molto atteso in provincia e non solo.